Lewinson Art mira a pubblicizzare il talento degli artisti nel mondo. Per quello che ha selezionato al artista Andrea Boriani, in Gennaio 2020, per la bellezza del suo lavoro, e per quello lo ho intervistato e pubblicato nella nostra galleria virtuale.

1. Di dove sei?

Abito vicino a Milano in Itali.

2. Come hai iniziato l'arte?

Mio zio era un artista, fin da piccolo ho seguito la sua carriera, mia zia era proprietaria di una galleria d’arte, quindi direi di aver iniziato li ad amare l’arte.

3. Cosa ti ispira ad eseguire un'opera?

Sono un ritrattista, il più delle volte ritraggo dei miei amici o conoscenti, altre volte trovo una foto di un personaggio famoso che mi ispir.

4. Raccontaci di qualche esperienza interessante della tua vita di artista?

Qualche anno fa sono stato invitato ad esporre le mie opere al Museo Nazionale di Pisa, durante la prima edizione dell’InternetFestival, una settimana intensa tra arte e tecnologia, le mie due passioni.

5. Ti piace lavorare su un argomento particolare?

Dipingo ritratti e quasi tutti con soggetti femminili

6. Quali artisti hanno influenzato il tuo lavoro?

Andy Warhol, Basquiat, Frida Kahlo, ed in generale la street art, soprattutto la stencil art.

7. Che risposta ha avuto il pubblico sul tuo lavoro?

E’ spesso sorpreso per l’uso, o meglio il riuso, di materiali informatici obsoleti come floppy disk o schede madri di vecchi PC.

8. Hai qualche lavoro preferito che hai fatto?

Si capita che ci siano dei lavori a cui mi ci affeziono più che ad altri.

9. Cosa faresti per interessare maggiormente le persone all'arte?

Spesso espongo al di fuori dei posti convenzionali, scelgo luoghi pubblici, come biblioteche, o caffetterie, scuole o piazze, così da non obbligare le persone a recarsi in una galleria o un museo, ma facendole approcciare all’arte quasi per caso, prendendo un caffè o scegliendo un libro.